Facebook   youtube  Twitter

  • image
A+ A A-
09 Dic

L’insistenza che diventa persistenza.  Soffocato dal buio, il piano di Dustin O’Halloran affonda e sfida la luce. Percorre immobile miglia e miglia di tempo confuso, di frenetica successione di volti, abbagli e profili. In un turbinio di colori molli, riaffiorano dure e pungenti le voci degli archi. Catturano e aggrappano la fuga a una meta inaspettata. Pianista e compositore statunitense, O’Halloran descrive con non comune sensibilità  paesaggi sonori dal fascino quasi impressionista. “We Move Lightly” è estratto dall’album Lumiere (Fat Cat Records, 2011).

 

Video

Elezioni Sonore

 

Invia il tuo cd

Newsletter

Ricezione
Privacy e Termini d'uso
  • Roma - Auditorium Parco della Musica
  • Torino Jazz Festival 2014
  • LIVEdiary

Eventi

<<  Novembre 2022  >>
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
282930    

Copyright LaOrilla 2011. Tutti i diritti riservati.

Login

Registrati

Registrazione Utente
o Annulla