Facebook   youtube  Twitter

  • image
A+ A A-

[E. Augusti] (Get) loose per dire abbandonarsi, lasciarsi andare, sognare improvvisando (D. Rea). (Get) loose, per giocare d’assonanze col nome di Gianluca Lusi (sax). Produzione Tosky Records targata 2013. Otto tracce che si lasciano ascoltare per sobrietà e gradevolezza, anche dove si inerpica il virtuosismo più spinto. Accanto alla voce fluttuante di Lusi, quella a tinte forti di Joel Holmes al piano. Dagli arabesque debussyani di “Renèe” alle ritmiche coinvolgenti di “New Beginnings”, Loose giunge alla title track, e racconta fedelmente l’intenzione del progetto. Sonorità dense, ora sostenute ora sfaldate da un pianismo articolato e corrosivo, dinamico e sempre presente. Due personalità diverse, quella di Lusi e Holmes, combinate audacemente in un incastro che funziona e convince. Ammiccante e divertente la lettura di “Stardust”. 

Informazioni aggiuntive

Video

Elezioni Sonore

 

  • Roma - Auditorium Parco della Musica
  • LIVEdiary
  • Torino Jazz Festival 2014

Copyright LaOrilla 2011. Tutti i diritti riservati.

Login

Registrati

Registrazione Utente
o Annulla