Facebook   youtube  Twitter

  • image
A+ A A-

HOAGY CARMICHAEL - Stardust

Domenica, 10 Aprile 2011 08:36

Tutta da gustare, poi, questa versione in acustico, proposta dal canale:

Sui versi di Mitchell Parish (1929), la chitarra di Shuie e l'evanescente e preziosa voce di Misspopanoche. Atmosfere intime, dolcemente sensuali. Splendida.

 

And now the purple dusk of twilight time
Steals across the meadows of my heart
High up in the sky the little stars climb
Always reminding me that we're apart

You wander down the lane and far away
Leaving me a song that will not die
Love is now the stardust of yesterday
The music of the years gone by

Sometimes I wonder why I spend
The lonely night dreaming of a song
The melody haunts my reverie
And I am once again with you
When our love was new
And each kiss an inspiration
But that was long ago
Now my consolation
Is in the stardust of a song

Beside a garden wall
When stars are bright
You are in my arms
The nightingale tells his fairy tale
of paradise where roses grew
Though I dream in vain
In my heart it will remain
My stardust melody
The memory of love's refrain

 

About Shuie and Misspopanoche: http://www.youtube.com/watch?v=m2PxCRsiSi4


 

Pubblicato in Elezioni Sonore

CARMEN VILLANI - Io per amore

Giovedì, 03 Maggio 2012 08:18

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«L'amore non si spiega, è qualcosa che se si ama si spiega da sé». Così canta Carmen Villani. È il 1967. La sua voce, pulita, arriva dal bianco e nero di un’emozione senza tempo. E non c’è mistero, c’è l’esplosione di un sentimento puro, che sfida lo spazio di un no per raggiungere la sua pienezza, finalmente. Non ha vergogna e non dimentica. Resta, consapevole e fiero. Vive di sé e splende, intensamente.

 

Pubblicato in Elezioni Sonore

MINA - Addio

Domenica, 27 Marzo 2011 08:07

L'ascolto paziente misura tutta la pienezza di un'emozione, unica.

Dolcemente superba. Unicamente, Mina. L'Addio (1967).

 

Ti dico addio, ma com'è triste riperderti
e più mi guardi e più capisco di amarti
ma c'è qualcuno che sta aspettandomi
cosa farebbe mai senza di me.
Ti amo tanto, ma io ritorno da lui.
E' troppo tardi, troppo tardi per noi.
Ancora un bacio, ma sarà l'ultimo,
io dovrò vivere senza di te.
E più ti guardo e più capisco di amarti,
ma è troppo tardi, troppo tardi per noi.
E più mi guardi e più capisco di amarti

Pubblicato in Elezioni Sonore

SABU MARTINEZ & SAHIB SHIHAB - Arroz con leche

Giovedì, 03 Maggio 2012 07:30

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Divertente e trasgressiva, Arroz con leche è l’appetitosa scoperta di uno scalpitante sabato sera. Le irriverenti percussioni di Louis Sabu Martinez si fondono a meraviglia con l’humor nero del sax di Sahib Shibab. Il risultato è quasi carnevalesco. Arroz con leche, budino di riso, quasi cinquant’anni dopo.

 

Arroz con leche,
me quiero casar,
con una señorita
de Portugal,
que sepa coser,
que sepa bordar,
que sepa abrir la puerta
para ir a jugar.

 

Pubblicato in Elezioni Sonore

GEORGE RUSSELL - East Side Medley

Sabato, 24 Marzo 2012 07:26

George Russell e il suo codice del jazz. Un innovatore targato Cincinnati che stravolse il mondo dell’improvvisazione. Siamo nel 1953 quando viene pubblicato il suo The Lydian Chromatic Concept of Tonal Organization, l’intuizione che definirà l’argot del periodo modale del jazz internazionale. East Side Medley è il racconto dell’altra New York, quella evanescente ed esclusiva. Angoli preziosi che corteggiano lo spazio vivace di un caos quieto. Capolavoro.

Pubblicato in Elezioni Sonore

Elezioni Sonore

 

  • LIVEdiary
  • Torino Jazz Festival 2014
  • Roma - Auditorium Parco della Musica

Copyright LaOrilla 2011. Tutti i diritti riservati.

Login

Registrati

Registrazione Utente
o Annulla